Le qualifiche del GP di Austria 2021

Le qualifiche del GP di Austria 2021

Appena conclusesi le qualifiche del GP di Austria 2021, ricche di sorprese grazie anche e soprattutto a un circuito, quello del Red Bull Ring, che ormai ci ha abituati ad un frequente numero di sorprese e ad uno spettacolo costante.  Ancor prima di cominciare, è stato già chiaro chi fosse uno degli MVP di giornata; il pubblico giunto in Austria, con il tutto esaurito e una grande marea arancio tutta a spingere Max Verstappen (facendo crescere così ancor più  l’attesa per Zandvoort). 

 

In Q1 sono stati due i grandi sconfitti: Esteban Ocon, che non riesce a migliorarsi mentre il suo compagno, Fernando Alonso, segna il terzo tempo della mini sessione, con il francese che come settimana scorsa dunque non ha preso parte al Q2; allo stesso tempo Kimi Raikkonen perde ancora il confronto con il suo compagno di squadra, Antonio Giovinazzi, essendo il primo degli esclusi, anche se per pochi millesimi da un deludente Daniel Ricciardo. Gli altri out: Mick Schumacher, Nikita Mazepin e Nicholas Latifi.

In Q3 gli eventi si fanno ancora più densi: innanzitutto i fantasmi di un’altra uscita anzitempo per Ricciardo si trasformano in realtà, solo la tredicesima posizione per lui, mentre l’ultimo di questa parte di qualifica è stato Antonio Giovinazzi, che sia per il Q1, sia per le prove libere avevano fatto immaginare che potesse avere una sessione più felice; out poi anche Alonso, quattordicesimo, che oggi è stato velocissimo ma che trova Vettel (più per colpa del team che sua) che lo rallenta all’ultima curva dopo un giro molto buono, ma soprattutto entrambe le Ferrari, con Sainz e Leclerc in decima (anziché undicesima grazie alla penalità a Vettel) e dodicesima posizione, i quali preferiscono avere la libertà  della scelta delle gomme attraverso una brutta qualifica piuttosto che partire con una pessima gomma rossa (probabilmente comunque non avendo neanche la possibilità di qualificarsi in top5). Critiche rimandate a domani per la Rossa.

 

In Q3 infine è arrivata un’altra prova straripante di Max Verstappen, con la Pole Position, ma in generale della Red Bull, che sul circuito di casa riescono a mettere Davanti alle due Mercedes anche Sergio Perez, autore di un buon terzo tempo dietro a un enorme Lando Norris, che mette la McLaren in prima fila con soli 48 millesimi di distacco dalla prima posizione e assicurandosi probabilmente il titolo di migliore del sabato, anche più in palla di un George Russell, il quale non solo entra in Q3 con la gomma media (un’impresa davvero incredibile per la Williams), ma partirà anche in ottava posizione dopo essersi qualificato davanti a Lance Stroll (nono in griglia) e guadagnando una posizione per la penalità di Vettel. La casa di Stoccarda  invece ancora in grave difficoltà con Lewis Hamilton fresco di rinnovo ma solo quarto (a quasi tre decimi da Max) e Valtteri Bottas alle sue spalle, mentre brilla il duo AlphaTauri, con Gasly sesto e Yuki Tsunoda in una ottima settima posizione.

Lorenzo De Stefano

Lorenzo De Stefano, nato il 7 Aprile 2002 ad Avellino ha una gran passione per qualunque cosa si muova a una velocità minima di 100 Km\h o per qualunque sport che possa trasmettere passione; il suo sogno nel cassetto infatti è proprio portare queste passioni sulle TV di tutti, un giorno, attraverso il giornalismo.