(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-9389885222842446", enable_page_level_ads: true });

Le parole dei Piloti – Abu Dhabi 2019

Le parole dei Piloti – Abu Dhabi 2019

Raikkonen:

“È stata una stagione dai due volti, discreta all’inizio anche se con qualche passaggio a vuoto come avvenuto a Barcellona e a Monaco, poi difficile al rientro dopo la pausa estiva. Soltanto adesso con un’ala anteriore nuova siamo riusciti a recuperare un po’ di prestazione, ma spero che questo ci possa servire da lezione per il 2020. Mi dispiace aver vissuto una seconda parte di stagione così in declino”.

Per me dovrebbe partire già dal 2020, invece anche l’anno prossimo toccherà ripetere le solite banalità al giovedì”.

 “Qua supero Alonso (in termini di presenze)? Non mi interessa, non sarò certo ancora in pista nel 2020 per diventare il pilota con più partenze in carriera, tornerò per migliorare questo 2019, speriamo di dimostrare di aver imparato la lezione”.

Gasly:

Quello del Brasile è stato un weekend pazzesco, la peggior festa che io abbia mai fatto perché sono partito subito e sono arrivato lunedì in Francia e ho potuto fare solo una cena con famiglia e amici. La loro reazione è stata incredibile, il mio primo podio in F1 è sensazionale, chiudere la stagione così con il terzo podio della storia della Toro Rosso, secondo stagionale, è stato speciale. C’è tanta passione in Toro Rosso.

 

“E’ emozionante, giocarsi qualcosa all’ultima gara. È bello, sarà dura battere Carlos e la McLaren, ma ci proveremo.

Kvyat:

Abbiamo ottenuto dei podi, la Honda è in crescita: è molto positivo poter lottare per sesto posto costruttori, atmosfera buona, siamo andati bene fin dall’inizio e regolarmente a punti. Abbiamo preso punti anche inaspettati e quindi ora ci giochiamo un piazzamento prestigioso. Per me il 2019 è stato positivo, molto migliore rispetto alle ultime stagioni prima dello stop.”

Non perdert l’uscita del “Il Pilota del Venerdì” prevista per domani sera e ,se ancora non lo hai fatto, recupera lo scorso episodio incentrato su Leclerc cliccando qui

Ultima Staccata

Siamo due ragazzi universitari cresciuti con la passione dei motori fin da bambini. Fondatori del progetto "JIFTY" nel 2017, abbiamo deciso di continuarlo modificandolo in Ultima Staccata. Il nostro obbiettivo sarà sempre quello di offrirvi un'esperienza il più possibile professionale.