Gran Premio di Abu Dhabi: Orari e Diretta TV

Gran Premio di Abu Dhabi: Orari e Diretta TV

Eccoci qui, all’ultimo capitolo ,il Gran Premio di Abu Dhabi, di un Campionato di Formula 1 di cui conoscevamo il finale già alla prima pagina: il venerdì del Gran Premio di Austria. Un campionato che però ha regalato molte soprese, molti colpi di scena e ci ha mostrato podi inaspettati ma desiderati. Ci ha riportato ancora una volta a quello che è il mantra della Formula 1: Motorsport is dangerous. Non dimentichiamolo mai.

Tutto assegnato, si corre solo per divertimento. Ci sono solo piccole incognite che non cambiano il percorso della stagione. Verstappen è a 16 punti da Bottas per il secondo posto. Leclerc è sesto a 98 punti, seguito a una sola distanza da Sainz e cinque da Albon. Norris guarda un po’ più da lontano a 11 punti.

Per i Costruttori, la classifica recita dal terzo posto al quinto : Racing Point (futura Aston Martin F1 Team) a 194 punti, McLaren a 184 e Renault a 172(dall’anno prossimo si chiamerà Alpine F1 Team). Un cattivo piazzamento o ritiro di una di queste può comportare un ribaltamento della classifica non di poco conto dal punto di vista economico. Siamo all’ultima gara e molti motori sono ormai a fine vita.   Ferrari è relegata al 6 posto dei costruttori a 131 punti.

 

Sarà un Gran Premio di commiato per molti: il più importante è quello di Sebastian Vettel che saluta i colori del cavallino per approdare all’Aston Martin, lasciando il sedile a Carlos Sainz Jr. (si piangerà, tranquilli). Ricciardo approderà alla McLaren e sarà sostituito dal rookie Fernando Alonso. Che tanto rookie non è anche se prenderà parte ai test, dato che sarà protagonista di una esibizione sulla sua Renault R25 con cui vinse il mondiale 2005.
Ancora da capire cosa farà Hamilton, tuttavia a meno che io non stia dando un bacio della morte al suddetto, lo vedremo seduto sulla W12 (supponiamo iln nome?) che anche l’anno prossimo adotterà la livrea color nero

Il Gran Premio d’Abu Dhabi ha visto la sua prima edizione nel 2009, con la vittoria di Sebastian Vettel sulla RedBull motorizzata Renault. Il tedesco ne ha tagliato il traguardo per tre volte in prima posizione.

 


Dall’inizio dell’era ibrida, la Mercedes ha vinto tutte le edizioni: 4 con Hamilton, una con Bottas e una con Rosberg. Hamilton ha vinto anche nel 2011 con la McLaren.

La Ferrari non ha mai vinto su questo circuito né ha segnato una pole.

Il circuito di Yas Marina della lunghezza di 5554 m, verrà percorso per 55 volte. Ci sono 21 curve di cui 9 a destra e 12 a sinistra.

Il punto più critico in gara risulta essere la gestione delle frenate che impegneranno le monoposto per 18 secondi su un giro di 1 minuto e 40 secondi circa. Il carico aerodinamico è medio alto anche se sono presenti lunghi rettilinei come quello da curva 7 a curva 8 (frenata che porterà a una decelerazione di circa 5G, la più impegnativa) e tra curva 10 e 11. 
In questi due rettilinei sarà possibile utilizzare il DRS.

La curva più impegnativa per il collo dei piloti è la numero 3, dove si potrebbero raggiungere 3G laterali. Le monoposto saranno con motore full-gas per oltre il 60% del giro e questo porterà molti a fare lift and coast. Anche il pacchetto del cambio è molto sollecitato , con oltre tremila cambi di marcia.

Non meno importante è la gestione delle gomme dato l’elevato carico che sarà presente sulle monoposto più che per l’asfalto che non è molto abrasivo. Il grip del circuito è molto basso e la Pirelli ha deciso di portare le mescole più morbide della gamma: C3-C4-C5. Inoltre, la casa milanese avrà il permesso di far testare alle scuderie durante la prima mezz’ora delle PL2 le coperture 2021 e avere feedback sui nuovi pneumatici .Particolarità del Gran Premio è che si correrà al tramonto e quindi l’ultima parte della gara sarà in notturna facendo calare drasticamente le temperature. 

 

 

Di seguito, gli orari dei tre giorni del Gran Premio di Abu Dhabi che chiude il Campionato 2020.

Venerdi 11/12
Prove Libere 1: 10:00-11:30 (diretta Sky Sport F1)
Prove Libere 2: 14:00-15:30 (diretta Sky Sport F1)


Sabato 12/12
Prove Libere 3: 10:00-11:00 (diretta Sky Sport F1)
Qualifiche: 14:00 (diretta Sky Sport F1 e TV8)

Domenica 13/12
Gran Premio: 14:10 (diretta Sky Sport F1 e TV8)

 

 

 

Giuseppe Marino

Giuseppe Marino, nato il 09/10/1996, laureato in Ingegneria Aerospaziale all'Università Federico II. Appassionato di motorsport dal giorno in cui ho iniziato a capirci qualcosa delle quattro ruote.