GP Francia: Top 3 e Flop 3

GP Francia: Top 3 e Flop 3

Se questo 2021 è riuscito a rendere emozionante anche il GP di Francia, significa che questo è, al momento, un bellissimo mondiale. Max Verstappen vince “alla Hamilton” davanti ad Hamilton e Pèrez. Il messicano ha preso il ritmo e da continuità alla vittoria di Baku con un podio quì. Non benissimo Valtteri Bottas che non riesce a proteggere Hamilton prima e il podio poi. Notte fonda per le Ferrari fuori dai punti, gran gara delle McLaren dopo una brutta qualifica chiudendo entrambe in top 6. Ma andiamo adesso a scoprire quali sono i top e i flop del GP di Francia!

FLOP 3

Yuki Tsunoda

Voto complessivo per il week-end. Causa una bandiera rossa in qualifica in una pisa con grandissime vie di fuga. In gara risale un po’ dalla pitlane, ma comunque era tutto compromesso dal sabato. Risultato che pesa ancora di più a fronte di un’altra prestazione di spessore di Gasly, settimo al traguardo.

Strategia Mercedes

Nessuno l’avrebbe mai immaginato, ma anche loro sbagliano le strategie. Provano con la “doppia punta” ad incartare Verstappen, e invece compiono un clamoroso autogol, costringendo Max a fermarsi prima di Hamilton e quindi compiere l’undercut dopo la sosta del britannico. A Brackley la pressione sale.

Scuderia Ferrari

Disfatta totale per la Rossa. Questo GP di Francia è stato un totale disastro. Non male in qualifica, 5° Sainz e 7° Leclerc, ma in gara la Ferrari non ha passo. All’arrivo 11° Sainz che sfiora il miracolo dei punti, 16° Leclerc. E’ vero che i risultati vanno contestualizzati, ma in questo caso parlano molto chiaro.

TOP 3

Sergio Pèrez

Il messicano ha preso confidenza con la Red Bull. Gara di grande consistenza di Pèrez che, salendo sul terzo gradino del podio, da continuità alla vittoria di Baku. Grandissimo nella gestione delle gomme medie fino alla sosta, che gli hanno permesso di chiudere spingendo la gara con le dure, una cosa che è riuscita in pratica solo a lui. Inizia anche a blindare il terzo posto nel Mondiale, e se Red Bull vuole vincere, la selta del Checo si sta rivelando azzeccata.

Lando Norris

Un animale da gara Landone. Nelle ultime gare con qualche difficoltà in qualifica, Norris sta tirando fuori sempre delle grandi gare, ed è per l’ennesima volta in top 5 (mancata solo in Spagna) e l’unico pilota in griglia sempre a punti. Sembra che abbia quasi raggiunto la maturità e la costanza nei risultati.

Max Verstappen

Batte Hamilton “alla Hamilton”. Si vendica per Ungheria 2019 e Spagna 2021. L’unico errore di Max è in partenza, poi resta vicino a Lewis, fa prima undercut, e a circa venti giri dalla fine, seconda sosta. Uscito dai box parte la sua rimonta forsennata, facendo fuori prima Bottas inducendolo all’errore, e poi Lewis a due giri dalla fine. Le possibilità di Mondiale per Max Verstappen, quest’anno, sono più concrete che mai.

Menzioni d’onore

Per Daniel Ricciardo alla sua miglior gara in McLaren, dopo una brutta qualifica fa una rimonta delle sue con tanti sorpassi e gran ritmo. Molto bravo anche Fernando Alonso che dopo aver sofferto per le gomme poco prima della sosta, tira fuori una bella rimonta fino all’ottavo posto. Bravissimo anche Lance Stroll, a punti partendo dal fondo dello schieramento, dimostrandosi un buon gestore di pneumatici, imparando forse anche dal compagno Sebastian Vettel.

Mario Scherillo

Mario Scherillo, studente universitario di lingue (inglese e tedesco), aspirante giornalista sportivo. Appassionato a diversi sport, amante dei motori, sia le due ma soprattutto le quattro ruote, la Formula 1 nello specifico, ma sporadicamente anche la F2, F3 e Formula E.