Free Practice Monza: A casa nostra!

Eccoci alle prove libere del Gran Premio di Monza, la gara di casa nostra che festeggia quest’anno i 100 Gran Premi con questo appuntamento.
Week-end di festa per il circuito e Ferrari, che sfoggia una livrea celebrativa per i 75 anni dalla fondazione della Scuderia, accompagnata dalla tristezza dovuta alla scomparsa della Regina Elisabetta.
Vi ricordo di seguirci nella nostra Pagina Instagram, per rimanere aggiornati in tempo reale sul week-end, ma adesso entriamo nel dettaglio delle prime due sessioni di Free Practice.

Penalità griglia di partenza.

Arriva durante la Free Practice 1 la notizia dei piloti in penalità sulla griglia di partenza, con la più eclatante di Verstappen con 5 posizioni da scontare per cambio al motore endotermico. Dal fondo partiranno invece Sainz, Perez, Hamilton e Bottas, accompagnati da Tsunoda che sconterà la penalità assegnata durante il precedente GP (potete trovare QUI un breve riassunto della gara d’Olanda insieme ai Top e Flop)

 

Free Practice 1: doppietta Ferrari

Nick de Vries in pista al posto di Seb, con griglie e flo-wiz per controllare flussi d’aria. RedBull impegnata a sistemare l’ex-novo problema del buffeting, più evidente su Perez ma è questa la causa dei pochi giri di Max. Ferrari in pista sia con il fondo pre-Francia che con la nuova componente alla ricerca della prestazione persa durante i recenti gran premi. Mercedes con segni positivi ma che si dichiara comunque non all’altezza. Ricciardo davanti a Norris. Da segnalare la presenza di Antonio Giovinazzi in Haas che gira al 18esimo posto ma dimostra feeling con la monoposto, che sia un indizio di mercato?
Si chiudono con Leclerc primo 1’22″410, Sainz appena 70 millesimi dietro, terzo Russell con 2.7 decimi di ritardo sul monegasco.

 

 

 

Free Practice 2:

Rimane davanti il duo Ferrari con Sainz davanti a Chales, ma con Verstappen in mezzo. Ancora dietro Perez in apparente difficoltà. Sempre ottimo Albon. Entrambe le Mercedes in grossa difficoltà, dichiarano un’auto fortemente instabile. Ignorata ancora la gomma Hard da quasi tutti, pochi ad averla provata: Gasly, Ocon e Albon. Problemi al motore Ferrari per Schumacher, che causa una bandiera rossa a metà sessione. Tutte le auto concentrate nel passo gara che vede Leclerc e Verstappen davanti, leggermente dietro Carlos Sainz, ampiamente dietro Perez e le Mercedes. Simulazione di qualifica favorevole per il monegasco, favorito soprattutto dalla penalità di Max e Sainz, lo spagnolo con componenti nuove andava leggermente più veloce nel giro secco.

Non ci resta che augurarvi un buon proseguimento di week-end e buone qualifiche. Rinnoviamo l’invito a seguirci nella nostra pagina Instagram per seguire in live i week-end di gara.

Ultimi articoli

Che fine hanno fatto? Kamui Kobayashi

Dopo tre lunghi anni si torna a correre su...

Le pagelle di Alberto D’Agostino: Gran Premio di Singapore 2022

Abbiamo appena assistito ad un folle weekend nella città-Stato...

Slick o wet? Ci pensa Leclerc! Le qualifiche del GP di Singapore

Charles Leclerc conquista la sua nona pole position del...

Williams FW14

Quando si parla di F1 si parla di una...
1,606FansLike
18,681FollowersFollow
0FollowersFollow
615FollowersFollow
Articolo scritto da Riccardo Federico Cusenza, appassionato di sport in generale, motori in primis. Inizialmente odiavo questo sport ma con il tempo mi sono innamorato della Formula 1 fino a diventarne dipendente.