(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-9389885222842446", enable_page_level_ads: true });

F1 Recap – McLaren, un anno di speranza

F1 Recap – McLaren, un anno di speranza

Bentornati a tutti nella nostra consueta rubrica del lunedì, la rubrica di F1 Season Recap! La scorsa volta abbiamo parlato del ritorno di un pilota italiano in griglia, cioè Antonio Giovinazzi. Oggi, invece, parleremo della rinascita, seppur parziale, della McLaren. Dopotutto, anche se si è tifosi di altri team, vedere la McLaren che pian piano torna ai livelli di un tempo, fa sempre piacere. Ma adesso andiamo a rivedere tutto nel dettaglio.

Che Team!

Quello della McLaren nel 2019 è stato un team stupendo, in tutti i sensi. Il talento di Norris, l’esperienza e la capacità di Sainz, una vettura, finalmente, competitiva ed un team ben strutturato. Questi sono gli ingredienti primari della ricetta che ha fatto tornare il team di Woking ad essere finalmente competitivo. Sia chiaro, per “competitivo” purtroppo non si intende la lotta per la vittoria, ma quanto meno essere li, subito dopo i primi tre top team. Oltretutto, i due piloti, si sono rivelati essere la coppia più “social” e divertente dell’intero paddock. Scherzi continui, prese in giro su Twitter e Instagram, a testimoniare un rapporto nato bene e proseguito ancor meglio!

 

 

 

Il ritorno sul podio.

La bella stagione della McLaren è andata avanti grazie ai frequenti piazzamenti a punti dei due piloti, soprattutto di un costante Carlos Sainz, alla sua miglior stagione in F1. Il tutto è sfociato nella bellissima gara del Brasile, con Sainz costretto a partire dal fondo della griglia per problemi occorsi alla sua PU durante le qualifiche. Lo spagnolo è stato autore di una delle più grandi rimonte della storia del Gp del Brasile, arrivando addirittura al 3° posto, dopo la penalità di 5″ inflitta ad Hamilton. Un podio che in casa McLaren mancava dal 2014 e che sa di rivalsa per un team che merita di stare lassù.

Buoni propositi.

Come per Giovinazzi, anche per la McLaren il 2020 è l’anno giusto per stilare una lista di buoni propositi. In realtà la lista è molto striminzita, perchè al team inglese basterebbe riconfermarsi come quarta forza del mondiale, in attesa del 2021, con nuove regole tecniche e puntando molto sulla motorizzazione Mercedes. L’obiettivo per quest’anno non sembra affatto utopistico, anzi, sembra una prerogativa da rispettare in un team che ha bisogno di risultati, affinchè possa ritrovare la verve che in questi anni bui aveva perso, con buona tristezza da parte di tutti, tifosi e non.

Vincenzo Ferrara

Vincenzo Ferrara, aspirante giornalista sportivo Siciliano, appassionato di motori e calcio. Frequento il "Piccolo Gruppo" di Michele Plastino, corso specializzato sul giornalismo sportivo.